Scopri la nostra tecnologia e potenzia l'efficacia delle collaborazioni con gli Influencer. Scopri Plus

Influencer marketing nel Metaverso: da Zepeto a Roblox

Flu Agency

Influencer Marketing nel Metaverso: come si può attivare una campagna?

Il metaverso è diventato ormai la meta tanto ambita da molte aziende. Ma quali sono le nuove piattaforme che si stanno distinguendo nel mondo virtuale e su cui si possono attivare campagne di Influencer Marketing

In questo articolo vi proponiamo 4 piattaforme da conoscere se si vuole essere presenti nel metaverso con il proprio avatar in 3D.

ZEPETO

Zepeto è l’app sud-coreana da record che in poco tempo ha conquistato le gen Z di tutto il globo.

Su Zepeto è possibile interagire in un mondo virtuale con il proprio avatar in 3D, semplicissimo da creare: basta un selfie. Da qui il sistema rileva tutte le caratteristiche distintive del volto per poi creare il tuo alter ego virtuale. Il gioco entra nel vivo quando inizi a partecipare alle sfide per guadagnare monete, fondamentali per comprare tutti i gadget più alla moda per personalizzare l’avatar.

Zepeto

Mentre su Facebook, Instagram e TikTok ci si mette la faccia, su Zepeto qualsiasi funzione viene fatta dal proprio avatar personalizzato. Che tu voglia comunicare tramite testo o voce, pubblicare foto e video, o fare una live, su Zepeto ci penserà il tuo avatar. 

Zepeto non è solo una piattaforma social, ma anche, e soprattutto, un gioco in cui vivere una vita parallela in un mondo virtuale, con la possibilità di arredare i propri spazi, cambiare il proprio look, incontrare persone, e organizzare meeting nella Zepeto Town Street.

MONICA QUIN: CHI È UNA DEGLI ARTISTI PIÙ INFLUENTI DI ZEPETO?

Zepeto influencer Monica Quin

Monica Louise è una ragazza asiatica-canadese che progetta e vende abiti per gli avatar su Zepeto. L’artista è anche famosa per aver realizzato la Zepeto Fashion Week, che negli anni ha coinvolto sempre più utenti, attraendo l’attenzione sia dei designer che dei media.

Su Zepeto, Monica Quin (lo pseudonimo del suo avatar) ha iniziato a disegnare abbigliamento virtuale per far indossare al suo avatar look unici. Da qui è iniziata la sua ascesa che gli ha permesso di vendere i suoi capi digitali agli altri utenti di Zepeto. Dall’abbigliamento è poi passata alla creazione di mappe, stanze e contenuti promozionali come video e foto, diventando punto di riferimento per molti brand e creator.

A questo LINK puoi trovare la nostra intervista a Monica Quin.

ROBLOX

Creato nel 2006, Roblox è una delle piattaforme di videogioco che ha preso più piede nel 2020. A causa della pandemia, infatti, le community online e i giochi multiplayer sono diventati l’unica risorsa per sentire una parvenza di socialità.

Più che un videogioco, Roblox nasce come ambiente di programmazione digitale al cui interno si trovano oltre 50 milioni di mondi immersivi creati dai giocatori.

All’interno di Roblox è possibile monetizzare, attraverso i Robux, vendendo le proprie creazioni, sia che esse siano veri e propri mondi virtuali o oggetti da utilizzare al loro interno.

Roblox

Il successo di Roblox non è tardato ad arrivare con lo scoppio della pandemia, che ha portato sempre più creator a monetizzare sulla piattaforma, raggiungendo l’apice con il concerto virtuale del rapper Lil Nas X che ha coinvolto 34 milioni di spettatori, più di quelli di Travis Scott su Fortnite.

Sono diversi i motivi che hanno determinato la popolarità di Roblox, ma uno tra tutti è la natura stessa del gioco. In quanto non strutturato, il gioco permette di intrattenersi in pure attività ludiche, con lo scopo di far vivere un’esperienza condivisa con altre persone. 

KAI: LA VIRTUAL INFLUENCER POP STAR CHE SVILUPPA GIOCHI SU ROBLOX

Kai è una dei giocatori-creator più influenti della piattaforma, e oltre a essere sviluppatrice di mondi virtuali, è anche un’artista musicale.

È da queste due sue passioni che è nato “Splash”, il minigioco di successo creato da Kai su Roblox, in cui gli utenti sono liberi di creare canzoni ed esibirsi.

L’obiettivo di Splash è quello di permettere a chiunque di poter perseguire il proprio talento. Nel gioco è possibile esibirsi in una decina di luoghi diversi e anche contemporaneamente. Che tu voglia cantare su una pista di pattinaggio, in spiaggia o in un club su Splash potrai farlo.

Uno dei più grandi successi raggiunti da Kai è stato esibirsi in tutti i suoi palchi davanti a più di 100.000 giocatori in un weekend. Ciò dimostra l’enorme potenziale del gioco nel creare uno spazio di intrattenimento per i giovani di talento

Roblox influencer Kai

DISCORD

Nata nel 2015, Discord ha raggiunto il successo nel 2020, quasi triplicando le sue entrate e raddoppiando il suo valore commerciale (fonte).

Lo scopo dell’app è quello di permettere agli appassionati di videogiochi di comunicare all’interno di piattaforme virtuali. In questo modo, i gamer e gli streamer possono facilmente comunicare mentre giocano, attraverso le chat, i messaggi vocali o le videochiamate. Discord offre, poi, anche la possibilità di essere integrato a Xbox e Playstation, oltre a poter essere utilizzato sul PC. 

A seguito della pandemia, Discord ha iniziato a diventare sempre più popolare, venendo utilizzata non più solo dai videogiocatori. Molte più persone hanno scaricato l’app per comunicare con i propri familiari, per organizzare attività da remoto o incontri online.

Discord

In pochi anni Discord è passata dall’essere un’app di nicchia ad essere un’app dal pubblico più disparato, venendo usata per qualsiasi scopo di comunicazione

COME FUNZIONA DISCORD

All’interno di Discord chi vuole avviare una conversazione con altri utenti deve creare un nuovo server, ossia un gruppo di chat, che può essere di pubblico accesso, come ad esempio quelli creati da brand, gamer, influencer o player importanti, o privato, per cui si può accedere solo su invito. In ogni server, poi, le conversazioni si dividono in canali, ovvero una sorta di sottogruppi per diversi argomenti di conversazione

Discord è stata una delle piattaforme di comunicazione più utilizzate anche dai brand di moda nell’ultimo anno, che hanno scelto l’app per comunicare agli utenti le novità riguardanti i loro eventi digitali nel metaverso, come nel caso di Gucci Vault e di Bapetaverse (fonte). 

FORTNITE

Fortnite è noto per essere uno dei videogiochi più famosi degli ultimi anni, vantando collaborazioni con i più grandi brand e artisti internazionali. 

Nato come gioco di Battle Royale free-to-play, il vero successo economico di Fortnite è dato dall’acquisto in-app di skin e accessori, usati dagli utenti per personalizzare il proprio avatar. I giocatori hanno, infatti, la possibilità di cambiare look al proprio avatar acquistando le skin virtuali attraverso i V-Bucks, la moneta virtuale di Fortnite, per poi partecipare alle partite contro gli altri giocatori.

Per questo aspetto Fortnite ben si sposa con il sistema del metaverso, in cui gli utenti interagiscono in un mondo virtuale attraverso i propri avatar 3D.

Fortnite

Altro fattore di successo di Fortnite sono, poi, i concerti, le feste e ogni attività di socializzazione, che rendono il videogioco un vero e proprio luogo di incontro virtuale per gli utenti.

In questo caso il fattore della temporaneità è determinante per l’appetibilità del gioco. Infatti, nel caso di particolari ricorrenze o eventi gli utenti hanno la possibilità di svolgere missioni speciali o acquistare particolari skin disponibili per un breve periodo. Indubbiamente questo porta sempre più utenti a un acquisto istantaneo


LEGGI LE ALTRE NEWS DAL METAVERSO

Come creare un virtual YouTuber

Metaverso e Avatar: intervista a Ready Player Me

VTubing in Italia: storia ed evoluzione

Virtual YouTuber: intervista a Dyarikku

Iscriviti ora per sbloccare questo contenuto

Questo contenuto è riservato agli iscritti alla newsletter di Flu. Inserisci i tuoi dati per abilitare la visualizzazione su questo dispositivo.